Ipovitaminosi D

L’impegno di Abiogen Pharma è da anni presente anche nella prevenzione e trattamento dell’ipovitaminosi D, una condizione particolarmente frequente in Italia non solo negli anziani ma anche tra i giovani.

I principali fattori che possono influenzare lo stato vitaminico D comprendono l’intensa pigmentazione cutanea, la percentuale di cute esposta al sole, la stagionalità, la latitudine, l’applicazione di filtri solari, il tempo di irradiazione, l’età, l’obesità, l’utilizzo di alcuni trattamenti farmacologici.

Nel bambino, la carenza di vitamina D può sviluppare il rachitismo, una patologia tipica dell’età evolutiva caratterizzata da una ridotta mineralizzazione delle ossa che possono deformarsi con conseguente disabilità. Il rachitismo può inoltre comportare effetti negativi a lungo termine come l’alterazione dei processi di acquisizione del picco di massa ossea e l’aumento del rischio di osteoporosi in età adulta.

Nei giovani adulti e anziani, la persistenza di uno stato carenziale di vitamina D può invece determinare osteomalacia e contribuire alla patogenesi dell’osteoporosi. Non solo, l’ipovitaminosi D può rappresentare la causa più comune di mancata risposta alla terapia farmacologica dell’osteoporosi.

Numerosi contributi scientifici hanno descritto una diffusa condizione di ipovitaminosi D anche nei pazienti affetti da molte altre patologie tra cui quelle reumatiche, quelle dermatologicamente estese e quelle del sistema immunitario, rappresentano solo alcuni esempi.

Abiogen Pharma ha contribuito in maniera determinante a fornire alla classe medica strumenti adeguati per la prevenzione e il trattamento della carenza della vitamina D.